Dicono di Daniela Forti

 

OPERE

Profilo Artista

Biografia

Mostre

Pubblicazioni

Contatto

Home

Links

Le recensioni


 

"Creature"
 

AL CASTELLO GUICCARDINI
 

Daniela Forti partecipa nel 2002 alla Creatura di Daniela Fortimostra allestita nella splendida cornice del Castello Guicciardini di Poppiano, in provincia di Firenze. L'esposizione è intitolata "Creature", un itinerario artistico fra vetri e degustazioni con il desiderio di risvegliare i sensi.

Le opere di Daniela Forti sono installazioni-sculture in vetro, lavori in cui appare evidente la conoscenza dell’antica e sapiente tecnica della fusione, con una attenzione particolare per la ricerca.
...I sensi sono quindi in primo piano...
Vetri, cristalli leggeri, elusivi. Esigui ma intensi. Quelle di Daniela Forti sono figure dinamiche, trasparenti, fragili ma tangibili. Figure plastiche, raccontano dell'inquieto luogo della mente che cerca il meraviglioso e lo stupefacente. Stalattiti, stalagmiti, nord e sud dei ghiacci che raggiungono tali bellezze solo col fuoco.

comunicato stampa a cura di
Simona Nordera


"Lonely Planet" Guida del Viaggiatore - rivista mensile


I PAESAGGI DEL CHIANTI

I paesaggi del Chianti

Un indirizzo prezioso è quello di Daniela Forti, pittrice e scultrice, che nella sua bella casa appena fuori Montespertoli, un paese arroccato su un poggio, oltre a lavorare il vetro da cui ricava le sue sculture luminose - ospita talora, in grandi stanze accoglienti, chi come lei ama questo paesaggio e la sua quiete. (Leggi l'articolo completo)

Anna Nadotti
scrittrice  descrive le sue impressioni
in occasione di una visita al laboratorio di Daniela Forti nel luglio 2001

 


PREMIO MINIARTEXTIL


Partecipanti: 220 artisti di 35 nazioni


Missione ImpossibileIl premio Antonio Ratti Miniartextil 2004, risulta assegnato all’unanimità all'opera "Missione Impossibile" di Daniela Forti per la suggestione e la finezza della immagine, i cui fragili, trasparenti “fili spezzati” in vetro, che si elevano da un oscuro fondo di frammenti informi, alludono con decantata poesia alla tensione di una “missione” tanto “impossibile” quanto eticamente necessaria.

Testo del verbale per l'assegnazione del premio
redatto a Como nel 2004 da:
Rossana Bossaglia
Luciano Caramel
Walter Valentini


ALESSANDRA PAGLIAI
 

...la trasparenza delle acque che nei ruscelli scorrono fragorose, i colori che si incontrano nel paesaggio del Chianti, i celesti cristallini del cielo di Siena a primavera, lo spelndente colore del tramonto, ... sono le emozioni che suscitano la vista delle opere di Daniela Forti.
La sensibilità dell'artista non poteva che 'rubare' al suo luogo di adozione i colori e le forme perfette.
Daniela Forti crea lampade, sculture luminose in vetro e cristallo al suono prodotto dalla campagna del Chianti che influenza la sua percezione sensoriale e che le permette di 'avvertire' il mondo che la circonda.

Daniela Forti adopera il cristallo, un materiale delicatissimo che, fra le sue mani, diventa infrangibile e vigoroso, sfida la forza di gravità. Ed aggiunge stupore a stupore vedere fili di vetro sostenere un vassoio.

L'impressione che si ha osservandola intenta nel suo “fare” nella casa-atelier ricca delle sue opere è di sorpresa, di quello stupore che si pretende dall'Arte; si resta a bocca aperta per la meraviglia guardando la lucentezza che i suoi pezzi emanano, prima ancora di apprezzarne le forme ed i materiali lavorati.
Evidente appare subito la lucentezza ed il brillio in quelle opere, sempre diverso, a seconda della luce esterna a sè.
Dinamiche sembrano ferme. Illusione nell'illusione, in realtà le sculture di luce dell'artista italiana, cangiano in un movimento circolare, in senso orario, come meridiane ci danno il senso e la scansione del tempo quotidiano.

Alessandra Pagliai
giornalista culturale teatrale fiorentina
in occasione della mostra a Ginevra nel 2004


CactusTHEATRICOS
 

Le sospese sculture in vetro di Daniela Forti sfidano poi, con maestria le leggi della gravità parafrasando le eteree densità marine di meduse o le geometriche montagne di luce di lampade e suppellettili.

Patrizia Tedesco
presidente dell'Associazione Teatrale Theatricos
organizzatrice e curatrice della mostra al femminile
"Donne in Arte in Val d'Elsa" nel 2005
con il patrocinio delle pari opportunità


 

P.IVA: 02521950465

Privacy Policy